Attività di sostegno di Amitaba

 

 

Amitaba svolge attività umanitarie e di valorizzazione del patrimonio culturale con interventi misurati in base alle esigenze, opportunità e specificità delle diverse regioni. Fino ad oggi siamo stati impegnati nell’Himalaia dell’India (Ladakh e Zanskar), in Madagascar, in Mongolia, in Nepal e in Tibet.

 

 

 

Attività
L’Himalaiana dell’India è costituito da un intricato insieme di aree distinte da elementi climatici, etnici e culturali. Le regioni più settentrionali in inverno sperimentano temperature che nelle punte estreme diventano artiche; si pensi che nel villaggio di Dras, nei pressi del passo dello Zojla tra il Kashmir e il Ladakh,…
Il Madagascar è tra i paradisi naturali più belli al mondo con un buon clima, risorse idriche sufficienti ed un territorio in gran parte fertile; è quindi un Paese dove le condizioni materiali di base per una vita sufficientemente prospera sussistono in pieno. Ciò nonostante la maggior parte della popolazione…
Amitaba destina una parte dei ricavi di tutti i viaggi organizzati in Mongolia ad attività di sostegno nel Paese (per maggiori approfondimenti, vedi anche Attività di sostegno alle famiglie delle gher); dopo opportune verifiche si è scelto di collaborare con Asral ONG, fondata da un importante Lama su espressa richiesta…
Ogni aiuto che si può dare è sempre solo una goccia nel mare… Ma se ci diamo da fare in molti, qualcosa si riesce a fare! Di seguito trovate le immagini e una breve storia di quattro delle famiglie che hanno beneficiato di una donazione Amitaba per l'acquisto delle gher.
In seguito al terribile terremoto del 2015, Amitaba ha svolto, in collaborazione con Stupa Onlus e con diversi altri enti tra cui il Club Alpino Italiano e la Banca di Credito Cooperativo, un’opera di sensibilizzazione e di informazione per raccogliere aiuti, organizzando conferenze a Bologna, Milano, Panzano, Roma, Sesto S.…
Ogni attività rivolta al Tibet deve fare i conti con la perfidia delle autorità che, nell’ambito del progetto strategico di eliminare tutto ciò che non è ‘cinese’ dai territori occupati, non desiderano alcun tipo di intervento esterno che possa in qualche modo sostenere le culture locali – non solo in…

Chiudi ×