Amitaba usufruisce di guide esperte ed operatori locali competenti, con specializzazioni specifiche.
La scelta delle guide varia in funzione dei progetti di viaggio, con competenze culturali e tecniche diverse che ci consentono di organizzare nel modo migliore percorsi che spaziano da incontri con la storia ed il folclore a spedizioni in aree remote, dai deserti alle vette himalaiane.
I viaggi di gruppo vengono condotti da un nostro accompagnatore, spesso affiancato anche da guide locali, e prevedono un numero di partecipanti che è sempre garantito, con un massimo che solitamente è di 12 viaggiatori.

 

In queste pagine trovate informazioni su alcune delle persone che collaborano con noi.

Alessandro Zuzic

Guide di AmitabaAlessandro Zuzic ha fondato Amitaba nel 2000 mettendo a frutto una vita dedicata all’esplorazione del mondo, corroborata da studi universitari nelle scienze sociali. Questa scelta è nata dall’aver visitato un gran numero di Paesi e molte aree remote del mondo, dalla Patagonia all’Alaska, all’Africa e ai suoi deserti. Ha esplorato in modo approfondito l’Asia e in modo particolare l’India, l’intero arco himalaiano e il Tibet, accompagnando la dettagliata conoscenza geografica a un appassionato studio della cultura vedica e buddista, di cui è giunto a condividere i contenuti. In decenni di esplorazioni e viaggi ha anche avuto l’opportunità di entrare in contatto con persone di riferimento nelle culture di cui è stato ospite e di partecipare a tantissimi eventi del ricco folclore offerto da questi luoghi.
In Italia ha organizzato vari eventi culturali per contribuire alla conoscenza del mondo himalaiano, con conferenze, mostre e invitando anche ospiti di riferimento, tra cui il gyalpo (re) dello Zanskar e l’abate della scuola tibetana Jonangpa. Collabora in diverse attività di aiuto alle popolazioni himalaiane in Ladakh e Zanskar, in Tibet nord orientale e Mongolia, ed è anche stato più volte ospite del governo bhutanese per contribuire ad un esame delle opportunità turistiche del Paese.
In ambito sportivo ha un trascorso abbastanza avventuroso: ha percorso un’infinità di sentieri in aree remote e in alta quota, è stato il primo visitatore ad aver esplorato alcune valli himalaiane ed ha compiuto molte salite alpinistiche. In Italia è stato tra i primi a volare in parapendio, ha corso nella Coppa del Mondo di Sci di Velocità (chilometro lanciato) ed è istruttore di arti marziali.

Chiudi ×