Questa parte della Galleria presenta 79 pagine con 754 immagini. Viene proposta una sequenza che inizia dai monti di Dagala a sud di Thimpu e, dopo aver esplorato la regione occidentale, segue l’arco himalaiano fino alle zone centrali e continua ancora oltre, arrivando nel Bhutan orientale: si percorre così tutto l’Himalaia bhutanese! Vengono ritratti i principali sentieri e si toccando anche molti luoghi sconosciuti, immergendosi nella grandiosa e incontaminata natura di Druk Yul; le immagini sono editate in modo consequenziale per raffigurare nel modo più fedele questi meravigliosi percorsi, come se stessimo camminando li insieme.

[Tutte le immagini sono visibili a pieno schermo cliccandoci sopra (dimensione massima della versione grande circa 140kb). Utilizzando i comandi di tastiera Ctrl+ (Windows o Linux) o Cmd+ (Apple) sia le immagini che le pagine della Galleria possono essere ulteriormente ingrandite; viceversa digitando Ctrl– o Cmd– se ne possono ridurre le misure]

LAGHI DI DAGALA
(10 pagine, 108 immagini)
EREMI DELL'OVEST e DRUK
(12 pagine, 123 immagini)
CHOMOLHARI - LAYA - GASA
(19 pagine, 141 immagini)
LUNANA
(27 pagine, 321 immagini)
BUMTHANG e RODUNG
(11 pagine, 61 immagini)

Le immagini sono suddivise in 5 sezioni: le prime due esplorano i monti della regione occidentale di Thimpu e Paro, iniziando dai laghi di Dagala, un’area semplice da raggiungere ma poco frequentata, e proseguono con un percorso che in direzione antioraria partendo a nord di Dagala (ad est della capitale) arriva alla valle di Paro, toccando alcuni dei luoghi più sacri per i bhutanesi e seguendo anche il sentiero di Druk, un tratto questo abbastanza conosciuto. Dalla valle di Paro si continua con la terza sezione seguendo l’arco himalaiano che determina il confine col Tibet, passando ai piedi del Chomolhari e arrivando oltre la Tiger Mountain fino al remoto villaggio di Laya, da dove un sentiero porta verso sud allo Dzong di Gasa. Oltre Laya si prosegue verso est fino a Lunana, una delle valli himalaiane più remote e raramente raggiunte, seguendo il percorso leggendario della "Snowman trek", un sentiero che ha la fama di essere tra i più difficili dell'Himalaia. Nella quinta parte si continua sempre verso est esplorando il Bumthang e proseguendo da qui fino alla valle di Lhuentse, nel Bhutan orientale.

Chiudi ×