All’inizio del 2001 a Prayag (Allahabad) si è svolto il raduno di esseri umani più vasto di cui si abbia notizia nella storia: il Mahakumbhamela ha visto la presenza di oltre 50 milioni di pellegrini! (In quell'occasione girammo anche un interessante documentario)

 

In queste pagine vogliamo condividere l’indescrivibile esperienza di cui siamo stati testimoni. Le immagini sono disposte seguendo in modo abbastanza preciso la sequenza degli eventi, iniziando dall’afflusso degli Swami, degli Yogi e dei Naga, che sono i veri protagonisti di questa fantastica aggregazione: è solo qui, ogni 12 anni, che si può essere iniziati ai santi ordini degli Akhara, le “palestre mistiche” dell’India. Il 2001 era una data molto speciale, l’apice di un ciclo astrale di 144 anni.

 

1. L'arrivo dei Maestri 2. Il fiume e la grande fiera 3. Campi e strade del Kumbhamela
4. Vita e riti lungo i fiumi 5. Pranzi e musica 6. Maestri e cerimonia del fuoco
7. Nirvani Akhara 8. Nirvani Akhara: yogi del braccio 9. Nirvani Akhara: i grandi Yogi
10. Niranjani Akhara 11. Abluzione dei pellegrini, 1 12. Abluzione dei pellegrini, 2
13. Sulle rive, dopo l'abluzione 14. La grande abluzione del 14/01/01 15. 14/01/01, Naga verso il Sangam
16. 14/01/01, i Naga rientrano 17. 14/01/01, furore dei Naga! 18. 14/01/01, un mare di folla
19. 24/01/01: 50 milioni di pellegrini! 20. 24/01/01, dopo l'abluzione 21. Personaggi del Kumbhamela
22. Il grande esodo   DOCUMENTARIO

 

I momenti di più intensa aggregazione mistica dell’India da secoli sono determinati dalle date del ciclo astrale del Kumbhamela, una parola traducibile come “festival della brocca”, che si svolge in corrispondenza di sorgenti o confluenze di fiumi associati agli eventi mitici narrati nella letteratura sacra. Secondo la tradizione a Prayag al Triveni, a Ujjain sulla Shipra, a Nasik sulla Godavari ed a Haridwar sulla Ganga si trovano i luoghi in cui all’origine dell’attuale ciclo cosmico caddero le gocce del nettare dell’immortalità, ed in questi specialissimi siti, quando ricorrono le opportune congiunzioni astrali, è possibile una sublime comunione tra noi umani e gli esseri più puri nonché una potente pulizia del karma negativo, dell’opprimente peso delle azioni che ci legano alla sofferenza del divenire. Questa saga è profondamente sentita ed i suoi contenuti fanno parte dell’essenza ideale della maggioranza degli indiani: al Mahakumbhamela tenutosi nel 2001 ad Allahabad, l’antica Prayag, si sono radunati nell’arco di un mese più di 50 milioni di pellegrini provenienti da tutta l’India – la più vasta aggregazione conosciuta nella storia dell’umanità! (Per un approfondimento consultare: Kumbhamela nella sezione Grandi Ricorrenze e la parte dedicata al Kumbhamela ad Haridwar nella sezione Racconti ed esperienze del sito).

Chiudi ×