Grandi ricorrenze

 

 

Amitaba organizza la partecipazione alle grandi ricorrenze dell’Asia sin dall’inizio della propria attività, per incontrare i momenti più vivi e forti, ed anche profondi, di mondi culturali che sono così diversi dalla nostra Europa. Sono così nati e vengono periodicamente proposti viaggi ricchissimi di contenuto.

Tra le ricorrenze più importanti da noi selezionate figurano:

  • il ciclo del Kumbhamela in India, che seguiamo in tutte le sue manifestazioni, con la partecipazione ai grandi raduni tenuti a Prayag (Allahabad) dove girammo anche un documentario per il Mahakumbhamela del 2001, Nasik, Ujjain e Haridwar, inclusa l’interessante appendice del Masimaham del Tamil Nadu.
  • Ancora in India, tra le diverse altre importanti ricorrenze spirituali e culturali un posto speciale è preso da Shivaratri e dalle celebrazioni di Durga. In Myanmar, un altro appuntamento importante, le celebrazioni del Lago di Inle e di Taunggyi.
  • Le ricorrenze principali delle culture himalaiane, citando ad esempio i festival nel Ladakh, Rupshu e Zanskar; il Tiji del Mustang in Nepal; i Cham del Bhutan; il Torgya a Tawang; in Tibet Saga Dawa al monte Kailash e diversi festival tra cui Shoton, Ganden, Gyantse, Litang, e così via.
  • Il Kalachakra, organizzando dal 2000 viaggi per la partecipazione a tutti i conferimenti dati da S.S. il XIV Dalai Lama: in India a Ki Gompa nella regione himalaiana dello Spiti, a Leh in Ladakh, tre volte a Bodhgaya e ad Amaravathi; ed anche a Toronto e a Washington.
Tra le molte ricorrenze dell’India, un momento molto particolare è la grande festa di Durga, il momento religioso e celebrativo più sentito del Bengala, quando in un crescendo di intensa e sorridente devozione a Calcutta, tra gli innumerevoli e coloratissimi altari dedicati a Durga, la Dea Madre, prendono corpo le…
Al di là degli esoterici testi vedici, che alla fin fine sono letti e conosciuti da un esiguo numero di dotti, per i più quello che conta maggiormente non è una dettagliata conoscenza scritturale ma il riconoscere la realizzazione delle virtù dei maestri viventi o dei loro iniziati discepoli: ciascuno…
Nel cuore del folclore rajasthano Il Rajasthan è la regione più evocativa dell’India, posta tra il deserto e le pianure gangetiche, ricca di storia, una terra dove i popoli guerrieri dei Rajput rajasthani hanno contrastato l’immenso potere degli imperatori islamici Mughal, preservando le tradizioni più antiche ma vivendo un continuo…
La grande festa del Kartika Purnima e dell’Unt Mela Pushkar, situata a 14 km dalla città di Ajmer in Rajasthan, è un paesino situato sul bordo di un mistico laghetto che la tradizione dice essere di origine divina. Già in alcuni scritti del IV secolo troviamo menzione di questa località…
Con Shivaratri vengono celebrate le nozze di Shiva e Parvati, la coppia divina dalla cui unione si manifesta l’energia del cosmo; è una tra le più coinvolgenti ricorrenze religiose indiane, che celebra l’atto creativo che dà vita all’universo. La data viene fissata in base al calendario induista e cade nella…
Nell’ambito della ricerca svolta sul Mahakumbhamela del 2001 abbiamo incontrato alcune delle principali figure che hanno avuto in carico l’organizzazione e la divulgazione culturale dell’evento, un ampio numero dei personaggi di maggior carisma spirituale ed uno stuolo di pellegrini, alcuni anche occidentali. Di seguito riportiamo alcuni dei racconti tratti dalle…
Un racconto di Alessandro Zuzic, fondatore di Amitaba, che ha vissuto per oltre un mese al Mahakumbhamela per raccogliere la documentazione di uno degli eventi epocali del misticismo del mondo.
I momenti di più intensa aggregazione mistica dell’India da secoli sono determinati dalle date del ciclo astrale del Kumbhamela, una parola traducibile come “festival della brocca”, che si svolge in corrispondenza di sorgenti o confluenze di fiumi associati agli eventi mitici narrati nella letteratura sacra. Secondo la tradizione a Prayag…
Tramonto a Prayaga Prayaga, ovvero il ‘luogo del sacrificio’, nella tradizione vedica è un sito di sacralità assoluta, tanto che nella tradizione lo si considera superato da questo punto di vista solo dal monte Kailash: per questo motivo al Triveni, la confluenza dei fiumi, si incontra sempre un gran numero…
Gli sconfinati campi del Kumbhamela Nelle cronache di Huan-Tsang, il pellegrino buddista cinese che visitò l’India nel VII secolo di questa era, viene ricordato un gigantesco raduno indetto dal re Harshavardhan nel 644 cui partecipò circa mezzo milione di persone, pellegrini appartenenti a tutte le caste e convenuti da ogni…
Come viene illustrato nelle altre pagine (si veda in modo particolare Epica del Kumbhamela: cenni storici e simboli), il Kumbhamela si svolge seguendo un ciclo di 12 anni in quattro diverse località dell’India. Secondo la tradizione si considera ciascuna località un luogo dove ci si immerge nelle acque della Dea…

Chiudi ×