Bhutan

 

 

Amitaba è specializzata nella preparazione di ogni tipo di percorso anche per viaggiatori individuali e per gruppi autonomi quali:

 

  • brevi visite o itinerari che portano a conoscere anche i luoghi più remoti e meno visitati del paese;
  • partecipazione ai festival culturali più importanti o ad eventi che non sono inseriti nell'elenco diffuso dal governo bhutanese per i visitatori, di cui si è giunti a conoscenza attraverso una paziente ricerca;
  • trekking che comprendono sia escursioni con un moderato impegno fisico e di tempo che impegnativi itinerari in alta quota riservati agli esperti dell’Himalaia;
  • e anche viaggi sportivi in mountain bike, rafting e kayak.

 

 

Bhutan - Amitaba   Mongolia - Amitaba
Zangtopelri
 
Dechen Phu

 

In queste pagine trovate una sezione che fornisce le informazioni più generali sul Bhutan, dove si è cercato di fornire un quadro sintetico ma preciso (Druk Yul, il Paese del Drago Tonante).
Nella parte dedicata ai Cham si trova l’elenco dei principali festival e con delle note, di cui suggeriamo la lettura, che aiutano ad interpretare il significato di questo fenomeno espressivo così importante nel Bhutan. Sono state collegate anche delle pagine di introduzione ai contenuti di alcuni di questi interessantissimi eventi.
Nella sezione Viaggiare in Bhutan si trovano informazioni generali e delle proposte di itinerario.
Nella sezione Trekking e viaggi sportivi in Bhutan vengono indicati gli itinerari principali con una descrizione dei percorsi, durata, grado di difficoltà e stagioni suggerite. Sono stati inseriti anche dei cenni sui viaggi di carattere sportivo (mountain bike, rafting e kayak).

Nella Galleria fotografica è esposta un’ampia collezione d’immagini che spazia per tutto il Bhutan e documenta lo svolgimento di alcuni Cham.

 

Recarsi in Bhutan è costoso?

Recarsi in Bhutan è costoso se confrontato con la maggior parte delle aree himalaiane e tibetane perché le tasse per i permessi d'accesso sono molto elevate; è una barriera posta dai bhutanesi che evita loro di essere invasi dal turismo consentendo così di gestire in modo vantaggioso l’enorme interesse offerto dal paese. L’opinione di chi ha avuto la fortuna di recarvisi è che l’ambiente pristino, la forza delle tradizioni che sono state preservate e la scarsa presenza di stranieri compensa abbondantemente lo sforzo economico richiesto dal viaggio!

 

 

Indice dei contenuti

Mappa della Mongolia - Amitaba
Mappa del Bhutan - cliccare sopra

 

 

 

Bhutan: contenuti
Amitaba propone periodicamente viaggi in Bhutan accompagnati da guide italiane (consultare la sezione Calendario partenze), spesso eseguiti in concomitanza con alcuni degli eventi culturalmente più significativi (nelle pagine dedicate ai Cham si trovano delle indicazioni sui fenomeni culturali più importanti). Oltre ai viaggi con proprio accompagnatore, Amitaba è specializzata nell’organizzazione…
Clima La morfologia del Bhutan crea delle importanti differenze climatiche. Nella parte meridionale pre-himalaiana si riscontra un ambiente monsonico tropicale, mentre nella fascia himalaiana del nord, dove in estate vengono utilizzate le pasture fino a 5000 metri di altezza, si passa dalle pesanti piogge estive alle abbondanti nevicate invernali senza…
Informazioni sulle temperature ed elevazione delle principali località del Bhutan.
Di seguito riportiamo la media delle precipitazioni piovose registrata in Bhutan per distretto tra il 1985 ed il 2001.   Visualizza cartina   Tabella pluviometrica(Valori delle precipitazioni in millimetri)  
Il Bhutan, o meglio Druk Yul (Paese del Drago Tonante), consente di entrare in contatto con l’unica civiltà sopravvissuta agli sconvolgimenti del XX secolo dove permane un ordine sociale e ambientale fortemente ispirato ai principi del buddismo tibetano. Nel Druk Yul i tentativi di invasione sono stati sempre respinti e…
Le rappresentazioni Cham del Bhutan sono diventate giustamente celebri nel mondo; il calendario ufficiale ne lista 23 / 25 (vedi elenco) e a queste si aggiunge un gran numero di eventi non pubblicati. Ognuno ha caratteristiche proprie, a volte molto specifiche, dalle formali ed elaborate celebrazioni dei grandi Dzong agli…
In questa parte del sito dedicato al Bhutan trovate informazioni su origini e significato dei Cham (i coloratissimi festival a tono religioso e folcloristico che animano la cultura di Druk Yul), cenni storici e racconti che ne descrivono l'atmosfera, l'ambiente e lo svolgimento; un’ampia documentazione visiva è contenuta nella sezione…
l Cham è diffuso tra la maggior parte delle popolazioni di origine tibetana di cultura buddista Vajrayana. Nell’arco himalaiano oltre al Bhutan le aree dove il Cham è stato preservato ininterrottamente in modo più vigoroso in India sono lo Zanskar, il Ladakh (qui il più famoso si svolge a Hemis),…
Ogni Cham è composto da un insieme di diverse cerimonie, atti e danze e con l’inserimento di trame e danze specifici di quell’evento. Alcune forme sono però molto ricorrenti se non quasi d'obbligo, come ad esempio Sha-Na Cham, la danza dei cappelli neri. In queste pagine si è cercato di…
La maggior parte dei Cham eseguiti negli Dzong e nei monasteri del Bhutan sono considerati degli Tse Chu, manifestazioni di più giorni in cui si rievocano la vita e gli insegnamenti di Guru Rinpoce, in sanscrito Padmasambhava, universalmente riconosciuto come il fondatore delle scuole del buddismo tibetano. Lo Tsechu può…
Uno degli eventi principali in Bhutan è il Cham di Thimpu che si svolge al Trashichhoe Dzong e attrae moltitudini di pellegrini bhutanesi: tanto che da alcuni anni è stata adibito uno spazio apposito per poterlo accogliere sul lato nord dello Dzong. Dalla balconata nelle mura assistono il Je Khempo…
Lo Dzong di Wangdi Phodrang Lo Dzong di Wangdi Phodrang fu costruito dallo Shabdrung nel 1638 ed il primo cortile, tutt’ora sede degli uffici amministrativi del distretto, nel 1683. Lo Dzong copre la sommità di un monte in una posizione dominate che sovrasta la confluenza di due fiumi; è una…
Il Cham di Punakha ha uno svolgimento molto elaborato, che congiunge il cruciale momento storico che sancì l’indipendenza dal Tibet alle fasi rituali di esorcizzazione e buon auspicio più tipicamente religiose. Un intreccio formidabile eseguito con il meglio dei costumi e capacità rappresentative di Druk Yul. In immagini: Punakha Dromche
Tangbi Lhakhang Una deliziosa passeggiata di venti minuti che inizia da un ponte poco più a nord del monastero di Kurjey, nel cuore del Bumthang, porta al tempio di Tangbi Lhakhang, tra le piante e gli orti verdi di un bel villaggio situato su una piana contornata da monti coperti…
Ura è un bel villaggio di solide case tradizionali, situato a 3100 metri di quota tra le montagne del Bumthang, la regione centro-orientale dove ebbe origine la civiltà bhutanese; il tempio dove si svolge lo Yakchoe è posto sul limitare delle case. I vecchi di Ura raccontano che il loro…

Chiudi ×