Giordania: Terra biblica

Come traspare dalla lettura delle complesse vicissitudini della storia antica e del periodo islamico il susseguirsi di diverse popolazioni, domini e regni fece del territorio giordano un crogiuolo di molteplici culture e religioni, di cui ancora oggi si conservano le tracce. In questi territori nacque il cristianesimo già dall’epoca bizantina, dal 324 d.C, e fino ad oggi la Transgiordania è sempre stata meta di pellegrinaggi cristiani; e tra l’XI ed il XII secolo fu teatro delle intense vicende del periodo crociato.

La Transgiordania svolge un ruolo centrale anche dal punto di vista biblico. E’ già citata nella Genesi, dove viene riportato che in un periodo imprecisato Abramo si trasferì con tutta la sua famiglia dall’attuale Iraq in Palestina nella città di Caan.
Con l’espandersi delle popolazioni israelite le tribù di Abramo e di suo nipote Lot si separarono: il primo occupò la sponda ovest del Giordano (la futura Terra Promessa), Lot quella ad est nella zona vicina al Mar Rosso, costruendo la città di Sodoma. Quando un cataclisma distrusse la città Lot e le sue figlie, uniche sopravvissute, si rifugiarono in una grotta che è stata localizzata nel deserto nei pressi del Mar Morto. Le discendenze di Abramo e Lot continuarono il processo di colonizzazione israelita della Transgiordania.
La Bibbia menziona ancora la Transgiordania dopo l’Esodo. Successivamente alla fuga dall’Egitto e decine d’anni passati a vagare per il Sinai, gli israeliti (le 12 tribù discendenti da Abramo) giunsero nella Palestina meridionale, vicino ad Aqaba, e da lì risalirono verso nord. La loro guida per tutti questi anni, Mosé, non arrivò mai nella Terra Promessa, ad ovest del Giordano: si dice che morì sul Monte Nebo, vicino a Madaba, intorno al 1200 a.C. Da questo luogo lo sguardo spazia ad ovest sul Mar Morto e nelle giornate limpide lo sguardo arriva fino alla città di Gerusalemme: così egli poté almeno vedere in distanza la anelata meta.
L’apice del periodo israelita fu intorno al 1000 a.C., quando riuscirono ad annettere anche i regni transgiordani.

More in this category: « Giordania Islamica

Chiudi ×