Giordania: Mar Morto, talassoterapia e cure termali

Il Bahr Lut, conosciuto come Mar Morto, è il bacino idrico terminale più basso esistente al mondo, a circa 400 metri sotto il livello del mare. E’ famoso per le cure termali; ma non è necessario essere malati per avere la motivazione di venire qui: infatti per godere nel modo migliore delle opportunità offerte dalle peculiari condizioni climatiche oggi vi sono ottimi centri termali, dotati di ogni comfort.

Il forte potere terapeutico deriva dal fatto che le acque giovano di un continuo apporto minerale da parte del fiume Giordano e la sedimentazione salina, costituita principalmente da cloruro di sodio, è accentuata dalla forte evaporazione che porta ad una concentrazione minerale 8 volte superiore a quella del mare, rispetto al quale presenta un’acqua più ricca di calcio, magnesio, bromo e potassio e più povera di sodio, carbonati e solfati.

Tale ricchezza è utilizzata da secoli per trattamenti e cure del corpo e grazie alle peculiari condizioni ambientali qui ha particolare valore la talassoterapia. Basata sull’uso di prodotti naturali, è una metodica terapeutica che venne divulgata a partire dal 1700 dal medico inglese Richard Russel, che utilizzava per le proprie cure tutti gli agenti e proprietà provenienti dai luoghi marini: prima di tutto l’acqua del mare stesso da bere, iniettare (vista la sua similitudine di composizione con il plasma del sangue umano) o per immergervisi (come avviene nella balneoterapia), oltre a trarre beneficio da clima, sabbia, fanghi marini e idromassaggio. La talassoterapia del Bahr Lut, grazie anche alle proprietà antibiotiche delle acque, è indicata per numerose patologie, compresa la tubercolosi, le forme reumatiche, le allergie, l’acne, le varie forme di psoriasi, problemi circolatori e contro l’invecchiamento della pelle.

Alla straordinaria proprietà delle acque si aggiungono condizioni climatiche particolari perché i raggi solari vengono filtrati da uno spesso strato di ozono e per via della forte evaporazione l'aria è secca e particolarmente ricca d'ossigeno grazie all’alta pressione barometrica della zona. Questo insieme di fattori rende la climaterapia e anche le semplici cure termali ed estetiche veramente efficaci.

Chiudi ×