India: Introduzione

Per i viaggiatori l’infinito patrimonio offerto dall’India è una fantastica occasione di conoscenza e di incontri, e per molti è il paese che resta di più nel cuore. Una presa di contatto dei molti mondi che la compongono richiede tempo e più viaggi successivi; ma anche un solo viaggio già regala moltissimo.

Il subcontinente indiano offre un’infinita varietà di ambienti naturali e culturali: dalle maestose vette himalaiane ai mari tropicali dell’Oceano Indiano, dall’immortale città santa di Varanasi sulle rive del Gange ai grandiosi templi del Tamil Nadu che sorgono tra le palme ai monasteri tibetani arroccati tra i pinnacoli dei monti. Millenni di storia hanno lasciato testimonianze storiche d’eccezionale interesse, imperi sono sorti e scomparsi, e di ciascuno rimangono le vestigia. Ma tutto questo non è solo una reliquia da ammirare: in India ogni cosa, ogni momento del passato sembra convivere nelle variegate tradizioni che ancora oggi si intersecano e si mescolano, creando una profusione di eventi colorati dove la gente vive appieno i contenuti del proprio mondo e nessuno resta semplice spettatore.

L’india ha visto nascere la cultura vedica, matrice di tutte le grandi religioni d’oriente, che accomuna induisti, jainisti e buddisti. I principali Maestri dell’Asia sono nati qui e la dimensione spirituale permea ancora il comportamento della maggioranza. Si pensi ad esempio all’incredibile fenomeno del ciclo del Kumbhamela, che nel 2001 portò circa 70 milioni di pellegrini alla confluenza dei fiumi di Prayag! Questa saga epica è il momento più impressionante di un infinito caleidoscopio di ricorrenze che è difficile riassumere: oltre alle celeberrime ricorrenze di Shivaratri, Dewali o i festival di Pushkar, Nagaur e Baneshwar, per il considerevole numero delle divinità del pantheon religioso, composto da migliaia di entità con molteplici manifestazioni e da milioni di esseri venerati ma minori; vi sono manifestazioni che vanno dalle semplici feste di villaggio a momenti di aggregazione nazionale.

L’India è anche il paese democratico più grande della Terra, galoppa lungo la via della crescita economica, ed è destinata a divenire entro il 2020 il più popoloso paese al mondo. I diversi gruppi etnici e religiosi, pur con occasionali frizioni, riescono a convivere; anche la vasta maggioranza della grandissima comunità musulmana si amalgama all’insieme e rifiuta i tentativi di estremizzazione.Il “progresso” non sembra erodere i profondi contenuti di una matrice comune che rende possibile l’esistenza unitaria di una realtà così multiforme: indipendentemente dalla lingua usata, dalla religione, casta ed etnia di appartenenza tutte le persone che si incontrano parlano sempre di “noi indiani”.

More in this category: Viaggiare in India »

Chiudi ×