Iran: Alle origini della storia

La Persia è stata luogo di collegamento tra Oriente e Occidente, fin dagli albori della civiltà.
All'alba della storia, circa 15.000 anni fa, gli antichi villaggi della Persia si trovavano lungo il limitare di laghi nel centro dell’altopiano, con ricca vegetazione intorno, ma il clima cambiò e dove si stendevano acque lacustri rimase col tempo solo un deserto salato.

 

Iran: alle origini della storia - Amitaba Iran: alle origini della storia - Amitaba Iran: alle origini della storia - Amitaba
Izad Khast, cittadella di fango
Tombe achemenidi
Yazd, tempio del fuoco

 

Tra il XV e il XII secolo a.C. i flussi di genti che transitarono sugli altipiani iraniani erano di origine Ariana e composti da numerose tribù, le maggiori delle quali, i Medi e i Persiani, assorbirono le popolazioni native. Questi popoli furono inizialmente soggiogati dai loro vicini più avanzati, i Semiti, ma successivamente li sottomisero,  divenendo essi stessi conquistatori. I popoli delle praterie allevarono i cavalli, impararono ad usare la ruota e imbrigliarono i cavalli ai carri e, nel 2000 a.C. circa, iniziarono a spostarsi in cerca di terre più ricche. Crearono così il primo vasto impero sulla Terra.

L'impero fu retto da tre diverse dinastie e sviluppò una civiltà composita in cui confluirono elementi da Egitto, Assiria, Fenicia, Caldea, Grecia e diverse aree dell’Africa e dell'Europa, pur mantenendo un proprio carattere e proprie essenziali caratteristiche.

Chiudi ×