Mongolia: Clima e attrezzatura

La Mongolia è caratterizzata da un clima continentale con poche precipitazioni in particolare nel periodo invernale, che è molto freddo ma secco. La gran parte dei viaggiatori si reca in Mongolia tra giugno e settembre; si tenga presente che in ogni stagione per godere di un viaggio è importante essere attrezzati in modo opportuno.


INDICE DELLA PAGINA


 

Attrezzatura

Per i normali viaggi che si svolgono nei periodi consigliati si suggerisce di portare felpe calde per la sera, giacca in goretex, scarpe da trekking, vestiti comodi. Per il tardo autunno e l’inverno è utile avere un piumino, maglie e calzamaglie in capilene o simili, cappello caldo e guanti. Può essere utile avere una mantella per la pioggia. Si consiglia di portare le medicine che ci sono abituali, protezioni solari e occhiali. Per fotografare può essere utile un filtro polarizzatore. Se si utilizza la tenda serve un sacco a pelo adeguato alla temperatura del luogo e della stagione; si consiglia un sacco che indichi una temperatura di comfort a temperature minime inferiori di circa 10 gradi alla minima prevista per i campi.

(Torna all'indice)

 

 

Clima

Il clima è aspramente continentale: la Mongolia è infatti situata nella parte interna dell'Asia dove assai deboli sono gli influssi delle masse d'aria marittime. In particolare gli inverni sono rigidissimi; nella sezione settentrionale del Paese il suolo, tranne uno strato superficiale di modesto spessore che sgela durante il periodo estivo, è permanentemente gelato (permafrost ). Nella capitale, che si trova a circa 1.350 m di altitudine, la temperatura media annua è di - 4 °C, mentre le medie di gennaio e di luglio sono rispettivamente di - 27 e di 18 °C. Le precipitazioni sono scarse, inferiori a 250 mm annui nella fascia meridionale, e fino a 500 mm, per lo più in forma nevosa, sui rilievi settentrionali, con punte anche superiori a 1.000 mm sulle cime più elevate. L'aria è molto secca, il cielo quasi sempre sereno, in particolare d'inverno, quando il Paese, dominato da pressioni molto elevate, ha condizioni di tempo stabile; in primavera soffiano venti impetuosi. Le piogge sono generalmente estive grazie all'azione, sia pure debole, del monsone meridionale. Date le condizioni climatiche, l'altopiano mongolo è ricoperto da formazioni steppiche che costituiscono un ottimo pascolo; i pendii riparati ospitano boschi di conifere e betulle. Nelle zone più aride la vegetazione si presenta come un tappeto erboso discontinuo disseminato di bassi arbusti xerofili.

(Torna all'indice)

 

 

Tabella climatica di Ulaanbaatar

Mese
Temperatura media
Pioggia (mm)
   
Gennaio
- 27°
2
E' il mese più freddo, frequenti tempeste di neve e vento teso che soffia dall’artico
   
Febbraio
-18°
5
La temperatura comincia a salire anche se impercettibilmente
 
Marzo
- 10°
5
L'inverno allenta gradualmente la presa. Nevicate frequenti e notti rigidissime
   
Aprile
10
La temperatura risale sopra lo zero. Frequenti tempeste di sabbia anche nella capitale
   
Maggio
+ 5°
10
La vegetazione torna rigogliosaNon mancano nevicate improvvise
   
Giugno
+ 12°
60
Un mese buono per visitare la Mongolia, ancora poco turismo
   
Luglio
+ 18°
75
E' il mese più caldo e gradevole
   
Agosto
+ 14°
80
Clima splendido. E’ il mese più piovoso
   
Settembre
+ 8°
40
La temperatura inizia   lentamente a calare, ma resta ancora un buon mese per viaggiare
   
Ottobre
10
Clima un po’ pazzo, tra freddo estremo e caldo improbabile. Buona stagione per il Gobi
   
Novembre
- 12°
5
Il termometro precipita
   
Dicembre
- 18°
2
Il freddo diventa padrone
(Torna all'indice)

Chiudi ×