Myanmar: Festival

I birmani, estremamente cordiali e festosi, hanno mantenuto viva nell’arco dei secoli una tradizione ricca di cerimonie di natura religiosa e culturale, e i visitatori possono assistere a diverse rappresentazioni teatrali, danze, cori e spettacoli di marionette, coincidenti generalmente con i periodi di luna piena. Queste manifestazioni rispecchiano la vita più intima del Paese e permettono di entrare in contatto con la sua anima più genuina.

Queste di seguito le ricorrenze più importanti.


INDICE DELLA PAGINA


 

alt=

Nat a Monte Popa

alt=

Festival di Taunggyi

alt=

festival di Inle

 

 

Thingyan, la festa dell'Acqua

Il Thingyan festival corrisponde al capodanno birmano e solitamente è celebrato il 13 aprile con festeggiamenti che durano 4 giorni. Poiché questo è un periodo caldo e secco, la festa consiste nel gettare addosso ai passanti secchiate d’acqua, ma è assolutamente vietato colpire le persone anziane, le donne incinte e chi sta svolgendo attività di pubblico servizio. Nelle città sfilano poi dei carri che raffigurano delle barche e da cui viene intrattenuta la gente con canzoni e danze.
Il festival non è solo un’occasione di divertimento e di sollievo dalla calura premonsonica, ma è anche un momento per prendersi cura delle persone più anziane e per intensificare le pratiche religiose. Secondo un’antica tradizione, infatti, queste “docce” servono per lavare le impurità ed i peccati del vecchio anno per poter iniziare meglio quello nuovo.

(Torna all'indice)

 

 

Festival di Taungbyone

Ogni anno, otto giorni prima del plenilunio di agosto, decine di migliaia di persone si riversano a Taungbyone, un villaggio in prossimità di Mandalay, per celebrare la festa in onore dei due mitici fratelli Mingyi e Minlay. Questi sembrerebbero realmente esistiti e sono venerati come Nat, o spiriti dei defunti. Il festival ha inizio con la cerimonia del lavaggio delle loro due statue lignee, che viene effettuato lungo il fiume. La festa prosegue poi per un’intera settimana con riti d’offerta, canti, danze e numerosi spettacoli teatrali.  Secondo la tradizione birmana il lavaggio delle immagini dei Nat è un’azione meritoria che porta ad una vita prosperosa.

(Torna all'indice)

 

 

Festival di Yadanagu

Una settimana dopo il festival di Taungbyone si celebra la festa in onore del Nat Popa, confinato sull’omonimo monte dai fratelli Mingyi e Minlay. Si tratta di uno dei festival più importanti dedicati agli spiriti: Mewanna, la madre dei due fratelli, mentre tornava al monte Popa dal festival Taungbyone, scelse Yadanagu come posto per fermarsi. Il festival è un’ottima occasione per comprendere la relazione tra Nat ed esseri umani: non è raro vedere persone celebrare cerimonie propiziatorie in ogni angolo ed altre danzare come se fossero possedute dai Nat stessi.

(Torna all'indice)

 

 

Thadingyut, il festival delle Luci

Thandingyut è il settimo mese del calendario birmano, che corrisponde all’incirca al nostro ottobre. Nei tre giorni a cavallo del plenilunio in tutto il Paese si celebra il Festival delle Luci con musiche e danze per ricordare l’anniversario del ritorno del Buddha dal mondo degli dei, dove si era recato per insegnare anche a loro la dottrina di liberazione. Gli uomini danno il benvenuto a Buddha ed ai suoi discepoli con illuminazioni colorate per le strade, negli edifici pubblici e nelle case private.

(Torna all'indice)

 

 

Festival della pagoda di Phaungdaw Oo al lago di Inle

Il momento più atteso sul lago di Inle è ad ottobre, quando si tiene il festival della pagoda di Phaungdaw Oo. Durante il festival le immagini sacre contenute nel tempio, le più venerate della regione dello Shan di cui il lago è parte, vengono trasportate con una barca speciale (il Karaweick, o “Uccello Mitologico”) in processione da villaggio a villaggio.
L’evento più interessante è la sfilata delle imbarcazioni, quando tutto attorno si crea una situazione gioiosa con un ampio mercatino con miriadi di banchetti e spettacoli teatrali. Le diverse etnie che partecipano sfoggiano i propri costumi migliori.

(Torna all'indice)

 

 

Festival delle lanterne a Taunggyi

Festa di natura religiosa che si svolge a novembre, conosciuto come il “festival delle lanterne”, è tra i più particolari del folclore birmano. L’evento dura una settimana ed il momento culminante è negli ultimi due giorni; per l’occasione confluiscono persone di un gran numero di etnie, ottimo momento per apprezzare i diversi costumi della Birmania. È un evento gioioso e di grande festa con anche alcune parti di ritualità religiosa, come le processioni che portano le offerte ai monasteri; ma anche queste sono eseguite con il ritmo di musiche e le offerte sono portate con colorati cortei e posizionate su alberi o effigi di animali. Ovunque vi sono vivacissimi mercati e spettacoli. I momeneti più attesi sono le gare con le lanterne, preparate nelle forme più diverse e decorate, che vengono fatte salire in cielo da diverse squadre. Di giorno è molto spettacolare, ma la sera e poi col buio esplode un’incredibile follia, con le lanterne che riempiono il cielo, contengono fuochi e portano in alto anche i fuochi d’artificio.

 

A questi eventi, considerati i più importanti, si aggiungono molte altre manifestazioni interessanti, tra cui:

  • Capodanno Naga (metà gennaio): una sessantina di tribù di questa etnia, nei loro costumi tradizionali, celebrano a Leshi il nuovo anno con musiche, danze e sacrifici animali.
  • Festival di Ko Gyi Kyaw Festival (marzo): Ko Gyi Kyaw è uno 37 Nat più importanti e si crede che intagliandolo sul legno si ottenga prosperità e fortuna. Durante il festival, tenuto a Bagan, le figure del Nat vengono ripulite con acqua e indorate nuovamente.
  • Festival delle candele (dicembre): nella notte del plenilunio a Yangon vengono accese 999 candele nella pagoda Koe Htat Ky. A mezzanotte ai visitatori viene servita un’insalata con particolari germogli che – si dice – abbiano poteri speciali e proprietà medicinali, se mangiati in questo periodo.
  • Kachin Manaw (fine dicembre, inizio gennaio): coloratissima festa tribale della popolazione Kachin con danze in costumi etnici e bancarelle.
(Torna all'indice)
More in this category: « Meditare in Myanmar

Chiudi ×