Giordania: Mar Morto e Petra

La riva orientale del Mar Morto, su cui si affaccia la Giordania, presenta un paesaggio praticamente immutato dall’antichità: è poco popolata, molto tranquilla e offre spettacolari panorami su scogliere biancheggianti di sale e montagne calcaree di colore aragosta. Il Mar Morto è il punto più basso della terra a circa 400 metri sotto il livello del mare; le acque hanno un elevatissimo grado di salinità e sono ricche di minerali, per questo non ci sono né pesci né alghe e da questo nasce il nome. La qualità curativa delle acque, che offrono una celebre e peculiare capacità di galleggiare praticamente sdraiati sulla superficie, era conosciuta fin dai tempi dei romani. Si consulti per questo la pagina Mar Morto: Talassoterapia e cure termali.

Un soggiorno sul Mar Morto offre quindi straordinarie possibilità per chi ricerca il benessere, grazie anche al peculiare clima. Vi sono ottimi alberghi e centri termali che offrono anche trattamenti estetici di elevata qualità, partendo dai centri a cinque stelle, come il celebre Movenpick Resort e l’Hotel Jordan Valley Marriot Resort, e ottime strutture a quattro stelle come il Dead Sea Spa Hotel e il Salt Land Village. Tra tutti spicca sicuramente il Movenpick Resort, che fa parte di una grande catena alberghiera svizzera. E’ rinomato come uno degli alberghi più belli del Medio Oriente, un centro di cure termali che abbina alla disponibilità di trattamenti terapeutici i piaceri tipici della cultura del rilassamento totale: dispone di piscine, campi da tennis, palestre, negozi, spiaggia, cinque ristoranti e soprattutto di un centro termale dedicato al piacere dell’acqua e del rilassamento. Anche gli altri centri termali offrono ottimi servizi ed è caratteristica comune di ciascuno mettere a disposizione anche servizi di massaggi e riflessologia plantare.

Un soggiorno sul Mar Morto può essere piacevolmente arricchito da un’escursione a Petra, facilmente raggiungibile con un automezzo. Amitaba suggerisce, in questo caso di percorrere la Strada dei Re e di fare una breve escursione a Wadi Rum. Per chi avesse meno tempo da dedicare, si può visitare bene Petra anche con un’escursione di soli due giorni, rientrando poi al Mar Morto.

 

 

Organizzazione del viaggio

La Giordania offre ottimi servizi d’accoglienza: gli alberghi sono puliti e confortevoli, il cibo è ottimo, le strade sono asfaltate, ben tracciate e poco trafficate; per tutti gli spostamenti si utilizzano comode auto o pulmini privati. Sono disponibili guide che parlano la lingua italiana.

Il costo del viaggio varia in funzione del numero dei partecipanti (è possibile svolgerlo anche individualmente), del tipo di servizi, alberghi e voli richiesti; sarà nostra cura fornire una valutazione economica in tempi brevi. I preventivi di Amitaba includono sempre la polizza assicurativa di viaggio e non richiedono costi extra per iscrizione, polizze di cancellazione o altro. Sono escluse le mance, le tasse aeroportuali, il costo dei visti e le spese per l'invio di documenti.

Per ogni chiarimento o richiesta, contattateci: amitaba@amitaba.net - tel.: 02 33614196

 

 

Descrizione del viaggio

1°g. Italia - Giordania
Partenza in volo per Amman; vi sono molte opzioni di volo disponibili con più compagnie e partenze da diverse città italiane. Dall’aeroporto di Amman ci si reca direttamente sul Mar Morto, un percorso di circa un’ora.

 

OPZIONE 1, soggiorno sul Mar Morto; se si desidera, visita di Petra

2°g. – 7°g. Mar Morto
Soggiorno presso il centro termale prescelto. Per chi desidera visitare Petra, l’escursione è eseguibile partendo dopo pranzo soggiornando una notte a Petra. Il giorno successivo si effettua una visita completa del sito ed in serata si rientra sul Mar Morto.

8°g. Giordania – Italia
Trasferimento dal Mar Morto ad Amman e partenza in volo per l’Italia.

 

OPZIONE 2, soggiorno sul Mar Morto e visita di Petra e Amman

2°g. – 4°g. Mar Morto
Soggiorno presso il centro termale prescelto.

5°g. Mar Morto - Monte Nebo - Madaba – Kerak – Petra
Si percorre l’antica Strada dei Re, visitando il Monte Nebo, luogo considerato sacro dalle tradizioni semitiche perché si dice che vi sia sepolto il profeta Mosè, quindi la città di Madaba, famosa per l’antichissimo mosaico della chiesa greco-ortodossa di San Giorgio che raffigura la Terra Santa. Oltre Madaba si transita per lo spettacolare Wadi al Mujib, tra le maggiori attrazioni naturali della Giordania, arrivando al castello crociato di Kerak, giungendo a Petra in serata.

6°g. Petra
Giornata dedicata alla visita dell’antica città. Si accede alle rovine percorrendo uno stretto canyon che si apre in una valle scolpita tra torreggianti pareti di roccia dai colori intensi. Le facciate degli edifici rupestri di Petra testimoniano la ricchezza dell’antica capitale dei Nabatei, il popolo che dominava la transgiordania prima dell’arrivo dei romani e trasformò la valle del Wadi Araba, con le parole del poeta Dean Burger, in una “…città rossa come rosa, antica quasi quanto il tempo…”.

7°g. Petra – Wadi Rum - Amman
Con circa due ore di guida si raggiunge il grandioso deserto di Wadi Rum, il più bello del Medio Oriente, che fu teatro delle imprese di Lawrence d’Arabia. Si effettua un’escursione con la jeep, godendo delle sabbie rosse e delle ripide falesie dei monti che si ergono a picco. Dopo pranzo si parte per Amman, dove ci si reca alla cittadella per una visione panoramica serale della città e del grande teatro romano.

8°g. Giordania – Italia
Partenza in volo da Amman per l’Italia.

More in this category: Giordania classica »

Chiudi ×