Laos: Gemma dell'estremo Oriente

Programma di 12 giorni che porta nelle località più belle ed interessanti del Laos e include la stupenda crociera lungo il Mekong dal "Triangolo d’Oro" fino a Luang Prabang; nella parte iniziale in Tailandia si visita Chiang Mai e si corona il viaggio con un’approfondita visita dell’immortale sito di Angkor, in Cambogia, indubbiamente una delle aree archeologiche più entusiasmanti al mondo.

 

CAMBOGIA E LAOS: Gemme dell'estremo Oriente CAMBOGIA E LAOS: Gemme dell'estremo Oriente CAMBOGIA E LAOS: Gemme dell'estremo Oriente
Luang Prabang
Questua dei monaci
Luang Prabang

 

Si inizia il viaggio da Chiang Mai, una città piacevole da visitare e ricca di siti splendidi, dove si apprezza appieno lo spirito della cultura tailandese; proseguendo, si entra nel leggendario “triangolo d’oro”, al confine con Birmania e Laos, dove il museo dell’oppio evoca storie e momenti salienti di vicende che non sono di fatto ancora del tutto concluse. Da qui si entra nel Laos nel modo più bello: attraversando il Mekong e seguendone il corso con una crociera di due giorni in un ambiente di straordinaria bellezza, una via fluviale dove si affacciano villaggi di diverse etnie e si vedono ancora persone che filtrano l’acqua alla ricerca dell’oro; oltre le grotte sacre di Pak Ou, colme di statue di Buddha, si arriva all’antica capitale laotiana di Luang Prabang, annoverata nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Dopo una visita si raggiunge in volo la Cambogia per un’approfondita visita dei siti di Angkor, tra i più significativi al mondo, e si rientra da qui in Italia.

 

Per ogni chiarimento o richiesta, contattateci: amitaba@amitaba.net - tel.: 02 33614196

 

 

Descrizione del viaggio

1°g.  Partenza per la Tailandia

2°g. Arrivo a Chiang Mai  

3°g. Chiang Mai  
A Chiang Mai, dove la parte vecchia della città è molto piacevole da visitare, si trovano diversi siti importanti: Wat Chiang Man, Wat Phra Sing, Wat Chedi Luang e Doi Suthep, posizionato su di un colle da cui si ammira la città. Si dedicano il tardo pomeriggio e la serata per esplorare il grande mercato.

4°g. Chiang Mai – Chiang Saen - Sop Rua (Mekong)  
Si parte per Chiang Saen, un’antica capitale che si affaccia sul Mekong; qui si visita l’antico tempio di Wat Chedi Luang e si prosegue oltre il paese entrando nel "triangolo d’oro", dove si visita il piccolo museo dell’oppio e ci si reca ad un punto panoramico nei pressi del confine tra Tailandia, Birmania e Laos.

5°g. Sop Rua – Ban Houay Hai (Laos) – Pakbeng (Crociera sul Mekong)  
Raggiunta Ban Houay Hai, sulla sponda laotiana del Mekong, ci si imbarca su di un vascello, confortevole e dotato di servizi, con cui si seguirà il corso del maestoso fiume per i successivi due giorni. Il Mekong è la principale via di comunicazione tra il Laos settentrionale e Luang Prabang. Si attraversa un ambiente naturale spettacolare su cui si affaccia la semplice vita tradizionale dei villaggi. Si prevede di arrivare a Pakbeng dopo circa 7 ore di navigazione, in tempo per una visita del paese, dove vivono persone di etnia Lao, Hmong e Khamu.

6°g.  Pakbeng – Pak Ou – Luang Prabang (Crociera sul Mekong)  
Si prosegue lungo il Mekong verso Luang Prabang, che da qui dista ancora circa 160 km, circa 7 ore di navigazione. Lo scenario continua a essere spettacolare; sosta alle grotte di Pak Ou, un interessante sito dove in due ampi anfratti nella falesia sono custodite migliaia di statue del Buddha. Si giunge a Luang Prabang, l’antica capitale delle dinastie laotiane fondata nel XIV secolo, che è un luogo affascinante designato dall’Unesco come "Patrimonio dell’umanità", con pagode dalle proporzioni perfette finemente decorate e affrescate, che gode di un’atmosfera rilassata e piacevole; qui confluiscono diverse etnie che creano un folclore particolare. Si iniziano le visite salendo al monte Phousi, che offre una splendida visuale, e si passa la serata curiosando nel mercato locale.

7°g. Luang Prabang  
Si inizia la giornata con un’escursione alle cascate di Khouang Si, che distano circa 25 km; lungo la strada si ammirano diversi villaggi e le risaie. Le cascate fluiscono in diversi bacini d’acqua pulita dove ci si può rilassare e fare dei bagni. Rientrati nella cittadina ci si dedica alle visite: il Palazzo Reale, che ora è un museo, e i templi più interessanti, tra cui spicca per le magnifiche decorazioni Wat Xieng Thong, che era il tempio reale.

8°g. Luang Prabang – Siem Reap  
E' consigliabile alzarsi presto per osservare la questua dei monaci, che di primo mattino camminano lungo le strade per raccogliere le elemosine. Si parte poi in volo per Siem Reap in Cambogia. Si effettua una visita della cittadina.

9°g.  – 10°g. Siem Reap (Angkor)  
L’area archeologica è molto vasta, di estremo interesse, e nell’arco di questi due giorni si visitano tutti i siti principali; la sequenza delle visite viene decisa in loco scegliendo gli orari migliori. Tra i siti più importanti ci si reca a Bantey Srei, la Cittadella delle Donne, stupendo edificio Khmer del X secolo, e ai templi principali di Angkor Wat, Ta Phrom, Bayon e Preah Kan.

11°g.  Siem Reap e volo di rientro  
Si utilizza la mattina per completare le visite di Angkor. Volo per Bangkok, da dove ci si imbarca sul volo di rientro.

12°g.  Arrivo a destinazione

Chiudi ×