Informazioni utili

Da: sabato 27 giugno 2015A: domenica 5 luglio 2015Durata: 9 giorni

FEDERAZIONE RUSSA 2015: Salita al Monte Elbrus (5642 mt)
FEDERAZIONE RUSSA 2015: Salita al Monte Elbrus (5642 mt)
Elbrus, 5642 mt

Occasione ghiotta per chi ama la montagna e desidera salire sul tetto d'Europa nel Caucaso (Russia). La spedizione è guidata da Giuseppe Magrin e da Yildrim Secmen, e partecipano altri alpinisti coi quali sarà certamente facile e piacevole fare "gruppo". Questa prestigiosa salita andrà a qualificare il curriculum dei partecipanti, recando le soddisfazioni di un viaggio inusuale e di una cima indimenticabile.

 

Barrels, quota 3700 In salita, a 5350 mt Verso la vetta!
Barrels, quota 3700
In salita, a 5350 mt
Verso la vetta!

 

La salita all’Elbrus, alto 5642 metri, non è tecnica; il problema principale può essere presentato dal vento e dal freddo, oltre che dalla quota. Le tempistiche previste tengono conto delle problematiche di acclimatazione. Come attrezzatura personale serve avere con sé quanto necessario per una normale progressione alpina su ghiaccio e neve, ed eventualmente i ramponi possono essere noleggiati a Terskol; è necessario un abbigliamento adatto all’alta quota e alle basse temperature. Si consiglia di portare con sé un sacco a pelo, anche leggero, da utilizzare al rifugio del Barrels.

 

Il viaggio prevede di raggiungere in volo Mineralnye Vody nel Caucaso; si viene ricevuti qui da Yildrim Secmen e si prosegue in direzione sud est con un pulmino privato per Terskol, una stazione sciistica Russa situata ai piedi dell’Elbrus a circa 2000 mt di altezza. Si sosta qui in hotel due notti, utilizzando un giorno per salire o a Chequet Hill (3100 mt) o a Mir Meteo Station (3400 mt), per iniziare il processo di acclimatazione. Si sale quindi con la funivia da Azau al Barrel, punto di partenza per la salita a 3750 mt, dove si alloggia in un semplice rifugio; si dorme qui tre notti facendo una salita fino a quota 4700 per favorire l’adattamento. La partenza per la vetta è alle prime ore del mattino e richiede normalmente da 7 a 8 ore. Dopo la salita, il giorno seguente si rientra da Barrels ad Azau in funivia e si sosta Terksol per la notte. Si torna quindi a Mineralnye Vody, dove si effettua una visita della città e il mattino seguente ci si imbarca sul volo di rientro.

Il programma è costruito in modo da avere dei margini di tempo per far fronte ad eventuali problemi climatici.

 

 

Programma del viaggio

1°g.  Sabato 27 giugno, volo per Mineralnye Vody e prosecuzione per Terskol  
Arrivati ar Mineralnye Vody, si prosegue per Terksol, che dista 180 km, una località sciistica che si raggiunge in circa 3 ore di viaggio. Si alloggia presso l’hotel Teberda Cheget o simile.

2°g.  28/6 Terskol (2000 mt)  
Si dedica la giornata ad un’escursione, utile per iniziare l’acclimatazione; solitamente si sale in vetta al Mir Meteo Station, arrivando a circa 3400 mt di quota, con un percorso che richiede da 4 a 5 ore.

3°g.  29/6 Terskol – Azau – Barrels (3750 mt)
Si prende la funivia per il Barrels da Azau, a circa 8 km dal paese. Questo spartano rifugio è posto a 3750 metri di altezza.

4°g.  30/6 Barrels
Si sale fino a Pastukhow Rocks, arrivando a 4700 metri di altezza, impiegando in tutto da 5 a 7 ore di cammino.

5°g.  1/7 Barrels  
Giornata di riposo

6°g.  2/7 Salita alla vetta ell’Elbrus (5642 mt)
Si parte verso le 3 del mattino utilizzando dei gatti delle nevi che portano fino a circa 4700 di quota, alla base della salita. Per arrivare in vetta servono da 7 a 8 ore.

7°g.  3/7 Barrels – Terskol
Si scende con la funivia ad Azau; si alloggia per la notte a Terksol presso il medesimo hotel.

8°g.  4/7 Terskol - Mineralnye Vody  
Ci si trasferisce a Mineralnye Vody, dove si alloggia presso l’hotel City & Business, situato in centro città. Si effettua una visita della città.

9°g. Domenica 5 luglio, volo di rientro

Chiudi ×